Cinquant’anni dopo aver lasciato il quartiere del centro storico fiorentino dove ha trascorso infanzia e giovinezza, Lino Bisenzi vuol fissare sulla carta i migliori ricordi della gente, dei luoghi vissuti, dei fatti più curiosi e divertenti ma anche di quelli a cui è rimasto più legato. Non dimentica, l’autore, di citare perché è rimasto affezionato a persone conosciute da bambino sui banchi di scuola o nelle stradine e nei vicoli del quartiere fino alla piazza San Lorenzo, dova ancora c’era lo spazio per giocare e non si doveva farsi largo fra bancarelle e turisti: persone rimaste spesso amiche, che hanno riempito gli anni di allegria e di avventure.
La prima parte di questo libro vede protagoniste le strade del quartiere e i piccoli e grandi fatti di ogni giorno, e vi sono rappresentati, con agili pennellate, i luoghi, gli amici e i compagni di giochi che hanno avuto tanta parte nella vita dell’Autore. I racconti della seconda parte si riferiscono al periodo di cinque anni di studi alla scuola industriale Leonardo da Vinci. I compagni di scuola e di strada con i quali l’autore era rimasto in rapporti stavano diventando giovanotti di grandi speranze, capaci di amicizie durature, di amori, di progetti e idee per una vita migliore, avendo lasciato alle spalle il dopoguerra e i tanti necessari sacrifici. Lo studio, in attesa del lavoro da adulti, diventava così palestra di vita vera e costituiva le fondamenta della formazione personale e sociale di tutti. Sempre, però, fra sorrisi e sorprese che la vita riservava ogni giorno.

Autore: Lino Bisenzi
Pagine 96, brossura con bandelle, cm 13×20, illustrato, anno 2017
Isbn: 9788840400716
Collana: Iena Reader Real

Recensioni


Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La strada e la scuola. Racconti fiorentini”