Quello che vedo e sento

10,00 8,50

Questo libro riassume l’esperienza del’Autrice come volontaria nell’associazione Medici per i Diritti Umani (MEDU), che opera portando assistenza sanitaria di base all’interno di contesti di emarginazione sociale. Il libro racconta in particolare dell’ex-occupazione somala di via Scipio Slataper a Firenze, dove alcune decine di rifugiati in possesso di asilo politico per ragioni umanitarie risiedevano in mancanza di un altro posto dove stare.

Disponibile

COD: 9788840402246 Categorie: , Tag: , , , ,

Questo libro riassume l’esperienza del’Autrice come volontaria nell’associazione Medici per i Diritti Umani (MEDU), che opera portando assistenza sanitaria di base all’interno di contesti di emarginazione sociale. Il libro racconta in particolare dell’ex-occupazione somala di via Scipio Slataper a Firenze, dove alcune decine di rifugiati in possesso di asilo politico per ragioni umanitarie risiedevano in mancanza di un altro posto dove stare.
Una cronaca asciutta, a volte ironica, che non ha la pretesa di dare notizie e informazioni esaustive, o di illustrare perfettamente la complessità del problema dei rifugiati.
Un raccontare che l’autrice definisce “poco di mediaticamente rilevante” ma che offre una visione dall’interno, con tutte le difficoltà che deve affrontare chi opera per l’assistenza e con l’attenta descrizione delle persone e di quei piccoli e grandi drammi che toccano i rifugiati e che, purtroppo troppo spesso, siamo abituati a considerare distrattamente.
Marta Tilli scrive: “Non ho velleità politiche o di propaganda. Semplicemente ho la speranza che, scrivendo quello che vedo e sento, qualcun altro possa vedere e sentire insieme a me”.

Autore:
Marta Tilli
Pagine 102, brossura con bandelle, cm 13×20, illustrato, anno 2016
Collana Iena Reader Real
Isbn: 9788840402246

Recensioni


Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Quello che vedo e sento”